Prestiti Personali

Il prestito personale č un tipo di prestito con finanziamento a tasso fisso e ammortamento a rate costanti mensili.
Per ottenere questo tipo di prestito non sono richieste garanzie reali (pegni o ipoteche), ma puņ succedere che la banca o la finanziaria richieda la firma di un garante, soprattutto quando l'importo richiesto a prestito č pił elevato rispetto alla capacitą di reddito dimostrata con la documentazione esibita.

Il prestito personale si distingue dal prestito finalizzato, il quale č appunto un prestito finalizzato all’acquisto di un bene o di un servizio ben specificato, ed č regolamentato sulla base delle norme sul credito al consumo.
Con il prestito di tipo personale invece il cliente otterrį dalla banca o dalla finanziaria una somma di denaro con cui potrą finanziare qualsiasi spesa, anche dei semplici acquisti a rate.
Al massimo l'istituto che finanzia il prestito potrį chiedere genericamente quale spesa verrį finanziata con il prestito richiesto, ma non potrą rifiutarlo in base alle spese che il cliente vorrį citare.

Il prestito personale prevede un tasso di interesse, in genere fisso, chiamato TAN (tasso annuo nominale), ed il TAEG (tasso annuo effettivo globale).
Le rate sono composte da una quota interessi decrescente e una quota capitale crescente in modo tale che la quota interessi totale verrą pagata con le prime rate, consentendo una certa tutela al creditore.
La maggior parte delle banche e delle finanziarie eroga il credito tramite un accredito diretto sul conto corrente di chi richiede il prestito; alcuni istituti offrono l'alternativa dell'assegno spedito alla residenza del richiedente.

Quasi tutti gli istituti offrono pił modi per pagare le rate.
Il rimborso puņ essere fatto con addebito diretto sul conto corrente del richiedente, procedura detta comunemente RID, oppure con pagamento tramite bollettino postale.


Il RID č di solito preferibile perchč offre garanzie di puntualitą maggiori del bollettino postale.
Non ci sono requisiti assoluti per la richiesta di un prestito personale.

L'importante č avere un etą compresa tra 18 e 70 anni ed avere un reddito documentabile.
E' invece importante avere una buona posizione creditizia, quindi non essere stati protestati, aver pagato puntualmente le rate dei precedenti prestiti, non aver accumulato un importo da rimborsare troppo alto rispetto al proprio reddito e alla capacitą di rimborso.
Dal punto di vista legale i contratti di prestito devono essere redatti in doppia copia. E' necessaria la firma di entrambe i contraenti.
Il codice civile regola il contratto di prestito sotto la voce 'mutui', all'articolo 1813.
Il contratto cosķ redatto non necessita scrittura pubblica, anche la semplice scrittura privata č sufficiente per garantire la legalitį dello stesso, senza la presenza di un notaio.

Non c'é nemmeno bisogno di registrare il contratto di prestito, l'importante č che presenti i requisiti minimi per essere impugnabile in caso di necessitį.
I requisiti minimi sono prima di tutto la presenza della parola 'mutuo' nella scrittura, i dati delle parti contraenti, il capitale finanziato, la modalitį con cui la somma di denaro in prestito verrį restituita, il tasso di interesse previsto (tasso annuo nominale d’interesse e tasso annuo effettivo globale), la durata del prestito.

Ricordiamo che le banche o gli enti finanziari non sono obbligati a soddisfare le richieste di prestito presentate.
L'accoglimento della richiesta di prestito segue una routine di controlli molto stretti che il mediatore dovrį condurre per decidere se il soggetto richiedente puó essere dichiarato solvente.
La condizione indispensabile per ottenere un prestito č infatti il possesso di alcuni requisiti che possono variare da ente ad ente, ma che comunque permettano di valutare uno stato economico positivo del richiedente.

In poche parole risulta davvero complicato che una persona senza un reddito fisso possa ottenere facilmente un prestito.
Ovviamente esistono delle eccezioni, anch'esse variabili da un soggetto creditizio ad un altro.
Le eccezioni sono strettamente legate alle garanzie che il richiedente puó presentare. Tali garanzie possono essere presentate anche da un soggetto terzo (famiglia, amici) che farį da garante per la restituzione delle somme ricevute in prestito.

Ovviamente il soggetto terzo risponderį dell'eventuale mancato pagamento del soggetto che ha ricevuto il prestito, e dovrį pagare di tasca propria il debito per cui ha fatto da garante.
Consigliamo di valutare in maniera minuziosa la possibilitį di richiedere un prestito personale.
E' bene controllare il proprio budget personale di spesa e valutare se la nuova rata del prestito rientra ampliamente nei nostri piabi economici.
Il prestito personale viene concesso a chi possiede una capacitą di rimborso che tenga conto di tutte le spese mensili.

La solvibilitį dovrį essere dimostrata attraverso la busta paga, la dichiarazione dei redditi o il cedolino della pensione per i pensionati.
Ricordiamo che la richiesta di prestito personale puó essere rifiutato dall'ente a cui ci si rivolge.
La maggior parte delle volte il rifiuto č legato alla presenza di altri contratti di prestito giį in essere del richiedente, qualora la somma totale da restituire superi oltre un terzo del reddito.

Una volta ottenuto il prestito č assolutamente necessario onorare le rate e rimborsarle in maniera precisa.
E' comunque possible estinguere il prestito anticipatamente rispetto agli accordi.
Il cliente puó infatti rimborsare l'intero prestito, comprensivo degli interessi maturati, pagando una penale che corrisponde per legge all’1% della somma da rimborsare in anticipo, se la vita residua del contratto č superiore all'anno, allo 0,5% se la vita residua del contratto č pari o inferiore all'anno.

DISCLAIMER




Chi Siamo

Prestiti Personali

Contattaci


©2014 CREDITLANDIA .IT – Tutti i diritti riservati - Privacy Policy